PRIMO ROSSO – Cantina Mesa

7,30

I.G.T. – Isola dei Nuraghi.

Primo Rosso è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica – Isola dei Nuraghi, ottenuto da uve Carignano e Syrah.
Vino di colore rubino intenso, dal profumo deciso con sentori di frutta rossa matura. Al palato richiama la frutta rossa. struttura importante e armoniosa, con un finale persistente. Accompagna salumi, anguilla in umido, pesci grassi, primi piatti a base di carne. Servire alla temperatura di 16-17 °C.

Uve

Carignano e Syrah

Accostamenti al cibo

Accompagna salumi, anguilla in umido, pesci grassi, primi piatti a base di carne.

Temperatura e Servizio

16-17 °C
SCHEDA TECNICA PRIMO ROSSO
Classificazione I.G.T. – Isola dei Nuraghi.
Uve Carignano – Syrah.
Raccolta Syrah prima decade di settembre, carignano seconda decade di settembre.
Vinificazione Mmacerazione di 10 giorni con le bucce, il 50% continua il suo affinamento in barriques di 3°- 4° passaggio e il restante 50% matura in acciaio per alcuni mesi. Segue un affinamento in bottiglia di almeno 2 mesi.
Colore Rubino intenso.
Profumo Profumo deciso con sentori di frutta rossa matura.
Gusto Sapore che richiama la frutta rossa. struttura importante e armoniosa, con un finale persistente.
Accostamenti al cibo Salumi, anguilla in umido, pesci grassi, primi piatti a base di carne.
Temperatura di servizio 16-17 °C.

Esaurito

Descrizione

SANT’ANNA ARRESI

Una struttura candida, minimalista ed inusuale nel Sulcis Iglesiente, è accolta dolcemente dai pendii delle colline che affacciano su Porto Pino.
Si staglia in mezzo al verde della macchia mediterranea e dei vigneti, da dove osserva con compiacimento il territorio che la circonda e il frutto del suo lavoro. ed è osservata con stupore e meraviglia dai tanti occhi che possono scorgerla anche da distante. Il portale e la grande parete esterna ricreano le suggestioni delle etichette dei vini Mesa.

All’interno 5 mila metri articolati su tre livelli, modernissimi e strutturati secondo una logica dove uva e vino possano essere trattati con particolare riguardo, seguiti a vista nel loro percorso di lavorazione attraverso immense vetrate. Bandite le pompe, tutto avviene attraverso il principio della caduta naturale. Le uve, nella parte superiore dello stabile sono sottoposte a diraspatura e pigiatura soffice per poi essere lasciate precipitare nei vinificatori a piano terra dove il mosto affronta le successive fasi di lavorazione.

Per l’ultimo processo di affinamento il vino viene trasferito al livello più nascosto della cantina, parecchi metri al di sotto del livello del terreno dove finisce il viaggio in barriques.

Informazioni aggiuntive
Peso 1.3 kg
Dimensioni 9 × 9 × 33 cm