CAVALIERE SARDO – Cantina il nuraghe

18,50

Sardegna Terralba Bovale DOC Riserva

Cavaliere Sardo

Cavaliere Sardo della Cantina di Mogoro è un vino rosso che nasce da uve Bovale Sardo in purezza.

Bottiglia dedicata a Leonardo Alagon patriota Sardo vissuto dal 1436 al 1494 che fu protagonista della gloriosa Battaglia di Uras che lo vide contrapposto al Marchese d’Oristano a Niccolò Carroz, Viceré aragonese di Sardegna per l’indipendenza dell’isola della penisola Iberica.

La dicitura presente sul fronte dell’etichetta “miei soldati, domani ascolteremo messa a Bonaria” fu pronunciata da Alagon dopo la grandiosa vittoria dei reggimenti da lui capitanati dove morirono molti cavalieri aragonesi, e lo stesso viceré salvo la vita con la fuga.

Cavaliere Sardo è un vino rosso riserva a Denominazione di Origine Controllata, Sardegna Terralba Bovale proveniente dai vigneti della pianura di Terralba allevati su suolo sabbioso-argillosi, di buona struttura e profondità. Territorio perfetto per la maturazione delle uve, grazie anche al clima sub/arido con inverni miti ed estati molto calde, mitigate dal vento salino di maestrale. Le uve vengono raccolte a perfetto grado di maturazione tra l’ultima decade di settembre e la prima decade di ottobre.

Si presenta di colore rosso violaceo scuro tendente al granata con l’invecchiamento. Al naso è complesso, si distinguono profumi di frutta rossa matura, tra i quali ciliegia e mora e nuances balsamiche che lo rendono fine e persistente. In bocca è un vino di carattere, equilibrato e corposo, dal tannino evidente ma al contempo vellutato e complesso. All’assaggio si percepiscono sfumature balsamiche e speziate di cacao e tabacco.

Ottimo con i piatti della cucina mediterranea dai sapori intensi, formaggi stagionati e selvaggina.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

 

SCHEDA TECNICA CAVALIERE SARDO
Classificazione Sardegna Terralba Bovale DOC Riserva
Uve Bovale sardo 100%.
Vigneti Vigneti di pianura del Terralbese. I terreni sono sabbioso-argillosi, di buona struttura e profondità. Il clima è sub/arido con inverni miti ed estati molto calde, mitigate dal vento salino di maestrale. Precipitazioni medie annuali 400 mm. La vendemmia avviene tra l’ultima decade di settembre e la prima decade di ottobre. La resa per ettaro è di 60/70q.
Vinificazione La vinificazione avviene con una macerazione fermentativa di circa 15 giorni alla temperatura di 26-28°C. Rimontaggi e délestage ripetuti assicurano una buona estrazione delle componenti aromatiche e coloranti. Dopo la fermentazione e una breve sosta in acciaio, il Cavaliere Sardo passa circa 12 mesi in barrique di rovere francese. Affina successivamente per altri 8 mesi in acciaio e 40 giorni in bottiglia.
Imbottigliamento Sterile sotto pressione di azoto. Periodo di conservazione da 3 a 5 anni in ambienti idonei per temperatura ed umidità.
Gradazione alcolica 14,5% vol.
Temperatura di servizio 16-18° C.
Descrizione

MOGORO

Fondata nel lontano 1956 ad opera di un piccolo gruppo di viticoltori, animato dal profondo rispetto per una produzione artigianale di qualità, la Cantina il Nuraghe sorge a Mogoro, importante centro della Marmilla, di grandi tradizioni agricole e famoso per la tessitura di pregevoli arazzi e tappeti.

Con il proprio nome e con il marchio che la contraddistingue, la cantina ha voluto rendere omaggio a un monumento che testimonia un passato ricco di storia: il nuraghe Cuccurada guarda infatti l’azienda da una altura che sorge alle sue spalle.

La Cantina affonda le proprie radici in una terra fertile, particolarmente vocata alla coltivazione della vite, in cui crescono alcuni tra i vitigni locali più pregiati, quali Monica, Nuragus, Malvasia, Moscato, Vermentino e Cannonau: 450 ettari di vigne allevate per il 50% con il tradizionale sistema ad alberello.

La Cantina di Mogoro è situata in Sardegna nella provincia di Oristano, in una regione che prende il nome di Alta Marmilla.

I suoi vini sono esportati e apprezzati a livello internazionale, come testimoniano i riconoscimenti ottenuti in tanti anni di proficua attività.

La cantina si distingue per la valorizzazione del Semidano con il quale sono prodotti due vini molto apprezzati: il Puistèris e l’Anastasìa.

La zona di Mogoro è rinomata per la produzione di altri vini legati fortemente al territorio, come il Bovale e la Monica, oltre agli altri vitigni della tradizione sarda come il Nuragus, il Vermentino, il Cannonau, la Malvasia e il Moscato.

Trecentocinquanta ettari di vigne che sapientemente vengono lavorate nel rispetto della tradizione per ottenere vini eccellenti che, negli anni, sono divenuti ambasciatori di Sardegna.

Anno di fondazione 1956
Produzione media 800.000 bottiglie all’anno– Etichette provate e formati speciali
Vigneti 350 ettari a Mogoro e dintorni
Suolo Terreno collinare, in parte calcareo, in parte costituito da sabbie quaternarie.
Il clima Mediterraneo, inverni miti ed estati calde, salato vento di maestrale, 500 millimetri pioggia / anno circa.
Vendemmia A mano, con attenta selezione dei grappoli più maturi.
Vinificazione Fermentazione a temperatura controllata. Imbottigliamento sterile sotto pressione di azoto.
Informazioni aggiuntive
Peso 1.3 kg
Dimensioni 9 × 9 × 34 cm