MORA BIANCA – Cantina il nuraghe

17,50

Marmilla IGT

Mora Bianca

Mora Bianca è un vino bianco ottenuto dalla vinificazione di uve autoctone proveniente dai vigneti di collina dell’alta Marmilla, nella zona circostante Mogoro.

I vigneti vengono coltivati su terreni calcareo-argillosi, di buona struttura e profondità, e grazie al clima è mediterraneo con inverni miti ed estati calde, mitigate dal vento salino di maestrale le uve possono godere di un terroir perfetto per raggiungere il  grado di maturazione desiderato. La vendemmia avviene solitamente tra gli ultimi dieci giorni di settembre e i primi dieci di ottobre.

Mora bianca Marmilla Igt si presenta di colore giallo paglierino intenso con riflessi dorati. Suadente e intenso al naso, finemente fruttato, si percepiscono note di fiori di campo, di frutta sciroppata e di agrumi sono accompagnate da sfumature lievemente balsamiche e speziate.  Al palato si presenta morbido e corposo, dal tannino appena accennato, caldo ed avvolgente al palato.

A tavola si sposa perfettamente con la cucina di mare, piatti di pesce finemente elaborati, da provare anche con carni bianche e formaggi di media e lunga stagionatura.

Si consiglia di servire alla temperatura di 8-10 °C.

 

SCHEDA TECNICA MORA BIANCA
Classificazione Marmilla IGT
Vigneti Vigneti di collina nella zona circostante Mogoro. I terreni sono calcareo-argillosi, di buona struttura e profondità. il clima è mediterraneo con inverni miti ed estati calde, mitigate dal vento salino di maestrale. Precipitazioni medie annuali 400mm. La vendemmia avviene tra l’ultima decade di settembre e la prima decade di ottobre. La resa per ettaro è di 60/70q.
Uve Mora bianca deriva dalla vinificazione di nobili ed antiche uve autoctone coltivate nel territorio dell’Alta Marmilla.
Vinificazione La fermentazione viene condotta in caratelli di rovere francese a temperatura controllata. Durante la successiva fase di affinamento di circa 2 mesi in acciaio, i ripetuti batonnage sulle fecce più nobili assicurano una buona estrazione delle componenti aromatiche ed un incremento del volume e del corpo del vino. Seguono altri due mesi di affinamento in acciaio e 30 giorni in bottiglia.
Imbottigliamento Sterile sotto pressione di azoto. Periodo di conservazione di 2 anni in ambienti idonei per temperatura ed umidità.
Gradazione alcolica 13% vol.
Temperatura di servizio 10-12° C.
Descrizione

MOGORO

Fondata nel lontano 1956 ad opera di un piccolo gruppo di viticoltori, animato dal profondo rispetto per una produzione artigianale di qualità, la Cantina il Nuraghe sorge a Mogoro, importante centro della Marmilla, di grandi tradizioni agricole e famoso per la tessitura di pregevoli arazzi e tappeti.

Con il proprio nome e con il marchio che la contraddistingue, la cantina ha voluto rendere omaggio a un monumento che testimonia un passato ricco di storia: il nuraghe Cuccurada guarda infatti l’azienda da una altura che sorge alle sue spalle.

La Cantina affonda le proprie radici in una terra fertile, particolarmente vocata alla coltivazione della vite, in cui crescono alcuni tra i vitigni locali più pregiati, quali Monica, Nuragus, Malvasia, Moscato, Vermentino e Cannonau: 450 ettari di vigne allevate per il 50% con il tradizionale sistema ad alberello.

La Cantina di Mogoro è situata in Sardegna nella provincia di Oristano, in una regione che prende il nome di Alta Marmilla.

I suoi vini sono esportati e apprezzati a livello internazionale, come testimoniano i riconoscimenti ottenuti in tanti anni di proficua attività.

La cantina si distingue per la valorizzazione del Semidano con il quale sono prodotti due vini molto apprezzati: il Puistèris e l’Anastasìa.

La zona di Mogoro è rinomata per la produzione di altri vini legati fortemente al territorio, come il Bovale e la Monica, oltre agli altri vitigni della tradizione sarda come il Nuragus, il Vermentino, il Cannonau, la Malvasia e il Moscato.

Trecentocinquanta ettari di vigne che sapientemente vengono lavorate nel rispetto della tradizione per ottenere vini eccellenti che, negli anni, sono divenuti ambasciatori di Sardegna.

Anno di fondazione 1956
Produzione media 800.000 bottiglie all’anno– Etichette provate e formati speciali
Vigneti 350 ettari a Mogoro e dintorni
Suolo Terreno collinare, in parte calcareo, in parte costituito da sabbie quaternarie.
Il clima Mediterraneo, inverni miti ed estati calde, salato vento di maestrale, 500 millimetri pioggia / anno circa.
Vendemmia A mano, con attenta selezione dei grappoli più maturi.
Vinificazione Fermentazione a temperatura controllata. Imbottigliamento sterile sotto pressione di azoto.
Informazioni aggiuntive
Peso 1.2 kg
Dimensioni 9 × 9 × 32 cm